rmagency_nominare

Dare un nome ad un impresa

Non è da molto che un Cliente che sta aprendo una propria impresa voglia giustamente dare un nome alla propria Azienda, certo spesso non ci sono le idee chiare e non si sa da dove iniziare.
La cosa sicuramente è molto importate e solo grazie a un nome efficace si può fare breccia nei futuri clienti nel ricordare facilmente il nome della propria Azienda.
Esistono Agenzie specializzate nel suggerire alle imprese nomi innovativi, alla moda, efficaci, memorabili e non ancora registrati ma con costi elevati.
Ma se siete una piccola Azienda e avete altre priorità di investimento e il budget che non vi permette di investire così tante risorse sulla ricerca di un nome, proviamo a darvi alcuni suggerimenti per potervelo creare.
Magari prendendo anche come riferimento alcuni marchi famosi.

Utilizzo degli Acronomi
Prova a prendere la prima lettera di ogni parola di una frase o parti di parole o di nomi, ad esempio: AOL (America Online), BBC (British Broadcasting Corporation) e BENQ (Bringing Enjoyment and Quality to life).

Mescolare le parole
Prendiamo due o più parole significative per te e per la tua impresa.
Esempio: Compaq (da “computer” e “pack”), Evernote (da “forever” e “note”), Groupon (da “group” e “coupon”) e Lego (dal danese “leg godt”, che vuol dire “giocare bene”).

Trai ispirazione da mitologia e letteratura
Sei un appassionato di storia e letteratura, biologia, chimica? Prova a cercare nelle leggende greche e romane, nelle formule, nei personaggi storici e leggende, nomi di animali o piante.
Esempio: ASUS (dal cavallo alato Pegaso, in inglese “Pegasus”) e Nike (dalla dea della vittoria), Samsonite (dal personaggio biblico Sansone, in inglese “Samson”) o Starbucks (da Starbuck, il giovane ufficiale della baleniera Pequod, in Moby Dick).

Utilizzo di parole straniere
Non per forza se si è in località dove l’influenza dialettale e maggiore non si possa utilizzare un nome straniero (o dalla sonorità straniera) che possa essere facilmente ricordato nella lingua madre dei tuoi clienti. Esempio: Audi (la traduzione latina del cognome tedesco “Horch”), Altavista (in spagnolo “alta vista”) o Daewoo (“grande casa” in coreano).

Dai un’occhiata alla mappa
Fatti ispirare dal planisfero, come hanno fatto Adobe (dal nome della località Adobe Creek, vicino a casa del fondatore), Amazon (dal nome del più grande fiume al mondo per portata) e Fuji (dal nome della montagna più alta del Giappone).

Mescola le carte
Un altro modo per trovare un nuovo nome per la tua impresa è tentare varie combinazioni di parole, come il tuo nome e la tua città. Alcuni esempi sono DKNY (Donna Karan New York) e IKEA (dal nome del fondatore Ingvar Kamprad e dalla città in cui è cresciuto: Elmtaryd Agunnaryd).

Usa i soprannomi
Usare nomignoli o soprannomi potrebbe sembrare un po’ strano, ma pensa ad aziende come Mercedes (dal nome della figlia di uno dei fondatori) e Danone (dal nomignolo del figlio di uno dei fondatori). Non sembrano più molto strani, no?

Utilizza un simbolo
Un altro modo per trovare un nome per la tua impresa è prendere un simbolo o un elemento essenziale del tuo lavoro e creare un nuovo nome partendo da esso. Pixar, ad esempio, è l’unione della parola pixel con le iniziali di uno dei fondatori, Alvy Ray Smith.

Trova un nome descrittivo
Se pensi alla tua attività, qual’è la parola o quali sono le parole che potrebbero meglio descrivere quello che fai? Ora scrivi tutte le opzioni su un pezzo di carta e visualizza il tuo nuovo logo o striscione pubblicitario con il tuo nuovo nome. Un esempio di un marchio che ha fatto ricorso a questa tecnica è la catena di supermercati 7-Eleven, il cui nome dice chiaramente qual è la prerogativa della sua attività: i negozi sono aperti dalle 7 del mattino alle 11 di sera tutti i giorni.

Usa il latino o Greco
Anche se a scuola non hai studiato il latino o Greco, con l’aiuto del traduttore google se hai delle parole che usi nella vita reale, possono essere utili. Il latino offre moltissimi spunti per nomi di aziende. Pensa ad esempio ad Acer (che in latino vuol dire “acuto”, “capace”) e Volvo (dal latino “io volgo”), due dei nomi più celebri e più facili da ricordare. Potresti anche utilizzare una parola in latino per la prima parte del nome della tua azienda e poi aggiungere un’altra parola, come Verizon (dal latino “veritas”, ossia “verità” e “horizon”, che significa “orizzonte”).

Pensa a quello che produci da un altro punto di vista
Adotta un punto di vista diverso o chiedi ad amici e familiari di dirti a che cosa assomiglia il tuo prodotto. Blackberry e Caterpillar sono due esempi di nomi creati utilizzando questa tecnica.

Fai volutamente un errore grammaticale
Questa strategia per trovare un nome per la tua impresa può essere un po’ rischiosa, quindi rifletti sul fatto che potresti passare i prossimi 5 o 10 anni ad ascoltare la gente che corregge il tuo marchio. Quora, ad esempio, potrebbe essere considerato come il finto plurale del latino quorum (assemblea pubblica).

Inventa uno spelling alternativo
Scegli una parola simbolica o essenziale per la tua impresa e inventa un nuovo spelling, come Reebok (in alternativa a “rhebok”, un’antilope africana).

Togli o aggiungi una lettera
E se magari hai già un nome fantastico per la tua impresa, ma non puoi usarlo? Perché non fare come Flickr e Tumblr e far cadere l’ultima vocale? Potresti anche raddoppiare un’altra lettera o cambiarla in modo che resti riconoscibile.

Scegli una parola dal dizionario
Se hai letto questa lista con carta e penna alla mano, ma ancora non hai trovato l’ispirazione, potresti fare come Blizzard e Twitter e scegliere una parola a caso dal dizionario.

Vi siamo stati utili, fatecelo sapere, o contattateci e lo facciamo insieme.

Add a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *